Che titolo vuoi dare al tuo ricettario?

Modifica il titolo del ricettario

Cancella il ricettario

Sei sicuro di voler eliminare questo ricettario? Le ricette in esso contenute sono ancora disponibili nella tua raccolta di ricette.

Mango Sunrise

Mocktail: i nostri drink analcolici preferiti

Dal drink pomelo e rosmarino allo shot di timo limone, queste rinfrescanti proposte deliziano il palato a tasso alcolico zero .

Di questi drink puoi tranquillamente concederti un secondo giro, perché non contengono nemmeno una goccia d'alcol. La nostra hit parade dei migliori mocktail è la prova che mixando con sapienza frutta, sciroppi, erbe, soda e acqua tonica non c'è bisogno del «goccetto» per bere con gusto. Alla salute!

Drink analcolici per l'estate

Dissetanti ghiacciati: Bellini, Martini e sangria senz'alcol sono il rinfresco ideale per le giornate più calde.

I preferiti del barman

Il barman Timmey Trashin e altri influencer hanno messo a punto questi drink analcolici espressamente per Migusto: scopri le loro proposte tra fruttato, rinfrescante e seducentemente misterioso.

Gli spritz

Con le loro note frizzanti e fruttate, gli spritz sono come una pioggia estiva per il palato. Perfetti come aperitivo o come gustoso dissetante nelle giornate più calde. Dai classici come il Crodino Spritz alle varianti più creative come il Kombucha Spritz e il Cider Hugo, ce n'è per tutti i gusti.

Per chi ancora non lo sapesse 

  1. Che cos'è uno spritz?

    Lo spritz, in dialetto veneziano noto anche come spriss o sprisseto, è un mix di prosecco o vino bianco, liquore e acqua minerale. Originario del Norditalia, è diventato ormai un piacere internazionale. Si beve tradizionalmente nel tardo pomeriggio come aperitivo, ma è ideale anche per l'incontro con gli amici, il party in giardino o come accompagnamento a leggeri piatti estivi.

  2. Qual è lo spritz «originale»?

    L'Aperol Spritz è il classico della categoria. Aperol, prosecco e acqua minerale danno vita a un drink dolce e frizzante dal piacevole sottofondo amarognolo. La sua variante analcolica è il Crodino Spritz, altrettanto popolare in Italia.

  3. Da dove nasce il nome «spritz»?

    Il termine «Spritzer» (che significa, letteralmente, «spruzzo») arriva dall'Austria, dove indica il mix di vino e acqua minerale, e col tempo si è esteso ad altre bevande simili.

Iscriviti e valuta

Potrebbe interessarti anche