Puoi salvare questa ricetta anche nell’app Migros!

Vai all’app
Sciroppo di sambuco e arancia

Sciroppo di sambuco e arancia

3 h 25 min

Il succo delle bacche di sambuco e il succo delle arance portati a bollore con zucchero e speziati con cardamomo regalano uno sciroppo dolce e fruttato.

  • senza glutine
  • senza lattosio
  • vegano

Ingredienti

Conserve

Per

3
  • 3
  • 6

bottiglie da 3 dl

Perché non posso scegliere liberamente le dosi?

Niente più rischi o imprevisti

Per 4, 8 o 12 persone? Nelle ricette di Migusto, puoi modificare il numero delle persone o delle porzioni, variando così le quantità degli ingredienti, ma solo quando è garantita la riuscita della ricetta.

  • 500 gdi bacche di sambuco, pesate senza rametti
  • 2 dld’acqua
  • 3arance
  • 650 gdi zucchero
  • 8capsule di cardamomo
  • 1 kgdi bacche di sambuco, pesate senza rametti
  • 4 dld’acqua
  • 6arance
  • 1,3 kgdi zucchero
  • 16capsule di cardamomo
Kilocalorie
1.030 kcal
4.350 kj
Proteine
5 g
2 %
Grassi
0 g
0 %
Carboidrati
243 g
98 %

Come procedere

Preparazione:
ca. 25 minuti
raffreddamento
Tempo totale:
3 h 25 min
  1. Sciacquate le bacche di sambuco con acqua fredda e fatele sgocciolare bene. Portatele a ebollizione con l’acqua, incoperchiate e lasciate sobbollire per ca. 15 minuti. Togliete la pentola dal fuoco e lasciate raffreddare. Filtrate le bacche e il succo usando un telo a maglia fine e strizzate bene il tutto.

    Ci sei quasi!
  2. Spremete le arance, filtrate il succo e aggiungetelo a quello delle bacche di sambuco. Misurate la quantità di liquido ottenuta. Mescolate 1 dl di succo con 100 g di zucchero. Schiacciate le capsule di cardamomo e aggiungetele al succo. Portate a ebollizione e fate sobbollire a fuoco basso per ca. 5 minuti. Versate lo sciroppo nelle bottiglie sterilizzate filtrandolo con un colino e sigillate subito. Lasciate raffreddare.

    Ci sei quasi!
Ricetta: Feride Dogum

Valori nutrizionali per porzione

Consigli utili

Servite lo sciroppo con prosecco, arancia e ghiaccio. Le bacche mature di sambuco, che si presentano belle scure, si possono raccogliere a partire da settembre. Le bacche acerbe vanno gettate. Le bacche fresche, una volta staccate dai rametti, si possono congelare subito, per averne così una bella scorta per l’inverno. Le bacche di sambuco non vanno consumate crude, in quanto sono ricche di sambunigrina, una sostanza che in dosi elevate può causare nausea e vomito. Il riscaldamento delle bacche distrugge la sostanza.

Iscriviti e valuta

Più ricette

Più ispirazioni