Ti è piaciuta questa storia?
Condividi questa storia con i tuoi amici
Ti piace questa storia?
Dai il tuo voto
    (1,9)
    Olio e semi di canapa

    Cucinare con la canapa

    Il suo effetto inebriante ha fatto dimenticare a lungo che la canapa è anche un alimento. Un breve identikit e qualche consiglio su come usare questa pianta in cucina.

    Diversi ristoranti hanno cominciato a proporre menu a base di canapa e sempre più spesso capita di ritrovarla nel piatto come ingrediente. A questo punto molti si chiederanno se anche in versione culinaria abbia effetti euforizzanti.

    La canapa è una pianta estremamente versatile che trova molteplici impieghi: con le sue fibre si producono stoffe per abbigliamento, funi e fasciature, ma anche carta e olio da lampada. Viene utilizzata come mangime per il bestiame e in ambito medico e, negli ultimi tempi, finisce anche in tavola. In tutti questi casi si usano piante e parti delle piante prive di THC. THC è l’abbreviazione di tetraidrocannabinolo, la sostanza psicoattiva presente invece in quelle varietà di canapa usate come stupefacente (marijuana).

    Campionessa d’eclettismo

    La canapa contiene preziosi acidi grassi insaturi (Omega 3 e Omega 6), fibre, proteine, vitamine e minerali. La percentuale di nutrienti varia a seconda della parte di pianta utilizzata e del processo di lavorazione cui viene sottoposta. I semi di canapa possono essere consumati da soli, come snack, oppure aggiunti al müesli o all’insalata. Da essi si ricavano inoltre olio e «latte di canapa». In commercio si trovano però anche molti altri prodotti a base di canapa, dalla farina alla birra e al tè (anche pronto da bere), fino ai cracker e ai biscotti.

    Olio e semi di canapa

    Olio di canapa

    L’olio di canapa è ricco di vitamina E e preziosi acidi grassi. Con il suo gusto che ricorda quello della nocciola è perfetto per arricchire salse, dip e insalate, mentre non è adatto alla cottura, perché il calore lo deteriora. In frigorifero si conserva per circa sei mesi.

    Semi di canapa

    I semi di canapa sono ricchi di salutari acidi grassi, preziose proteine e fibre alimentari. Nel gusto ricordano la nocciola e si prestano a insaporire lo yogurt con frutta e müesli oppure, delicatamente tostati, le insalate, ma non stonano nemmeno nelle preparazioni al forno. Chi ama sperimentare può frullare i semi con un mixer e preparare una bevanda da usare al posto del latte.

    Foto: Shutterstock, Migusto
    Testo: Pia Martin

    Cosa ne pensi?
    Scrivi il tuo commento
    Aggiungi

    Grazie per aver inserito un contributo. Sarà verificato e reso disponibile quanto prima.

    Commenti (0)
    Valutazioni

    Ti piace questa storia? Grazie della tua valutazione

      (1,9)

      Questa storia è già stata valutata da 11 persona/e.

      Ti è piaciuta questa storia?
      Condividi questa storia con i tuoi amici

      Hai già letto questi articoli?

      Focus
      Quest'anno le zucchine crescono che è un piacere, come tener testa all'assalto? Ecco cinque dritte del team Migusto.
      Listicle
      Poco appariscente e dal colore pallido, vanta però un sapore straordinario che ha pochi rivali nel variegato mondo delle zucche. Cinque ricette per rendere omaggio alla versatilità della zucca butternut.
      Trend
      Dall'abrotano al timo arancia: oltre quelle classiche, si trovano sempre più varietà. Da dove nasce questa tendenza in fatto di erbe per aromatizzare e cucinare?
      Listicle
      In cucina è un ingrediente che non può mancare, eppure viene spesso relegata al ruolo di comparsa. Ecco cinque ricette che la mettono in primo piano come merita.

      Ricevi punti Cumulus moltiplicati per 10. Iscriviti & guadagna punti!

      Iscriviti e scopri i vantaggi

      Scopri tutti i vantaggi del club

      Iscriviti al club ed esprimi la tua opinione.
      Ti piace? Diventa un membro del club e salva questa storia
      Ti piace questa storia?
      Clicca sul cuore e salva la ricetta nella tua lista.
      Riprova più tardi.
      Al momento il server non è disponibile.