Cavoletto di Bruxelles

Il cavoletto di Bruxelles è originario del Belgio. Il freddo fa bene al nanetto verde: diventa più tenero, sviluppa zucchero e gli aromi amari si attenuano.

Cavoletto di Bruxelles

Il cavoletto di Bruxelles ha le sembianze di un bonsai di cavolo e la resistenza di un orso polare. Al freddo fiorisce al meglio. Diventa più tenero, morbido e di facile digestione, sviluppa appieno sapore e tenore di zucchero e gli aromi amari si attenuano. Questo robusto nanetto proviene originariamente dal Belgio, ma oggi viene coltivato in tutta Europa. Specialità invernale, il cavoletto di Bruxelles è armato di benefiche sostanze nutritive, in particolare vitamina C, acido folico e fibre. Il colore varia dal verde chiaro al verde scuro, fino al rosso. In frigorifero si conserva circa una settimana. Appena raccolto il cavoletto di Bruxelles è gustoso anche crudo, cotto a vapore come contorno di arrosti e selvaggina. Sbollentato può essere congelato.

Foto: Getty Images

Consiglia
Condividi questo articolo con i tuoi amici

Ricette simili

Ti piace? Diventa membro del club e salva la ricetta.
Iscriviti al club ed esprimi la tua opinione.
Ti piace questa ricetta?
Clicca sul cuore e salva la ricetta nella tua lista.
25 min
principiante

Ricevi punti Cumulus moltiplicati per 10. Iscriviti & guadagna punti!

Iscriviti e scopri i vantaggi

Scopri tutti i vantaggi del club

Iscriviti al club ed esprimi la tua opinione.
Ti piace? Diventa un membro del club e salva questi trucchi e astuzie
Ti piace questo suggerimento?
Ti piace questo suggerimento? Clicca sul cuore e salva il suggerimento nella tua lista.
Riprova più tardi.
Al momento il server non è disponibile.