Ti è piaciuta questa storia?
Condividi questa storia con i tuoi amici
Ti piace questa storia?
Dai il tuo voto
    (2,7)
    Waldweihnachten gastronomico

    Decorazioni natalizie con un tocco... glaciale

    Le decorazioni di ghiaccio creano una magica atmosfera a Natale nel bosco o all’aperitivo allo snow bar. Due sono i presupposti per una buona riuscita: temperature sottozero e bando a bracieri e falò!

    Durante i festeggiamenti di Natale all'aperto del team Migusto a Davos, la stylist Mira Gisler ha creato quasi dal nulla delle fantastiche decorazioni natalizie per esterni. Si è avventurata nel bosco in cerca di pigne, ramoscelli e bacche, dopodiché si è messa ad armeggiare con qualche vecchio stampo per torta. Nel corso della notte, complice il gelo, ne sono nati degli splendidi portacandela e una ghirlanda. Mira ci ha poi svelato tutto l’occorrente e i passaggi fondamentali per realizzare questi graziosi oggetti. La buona notizia è che di materiale ne serve pochissimo. La cosa triste: appena cambia il tempo i capolavori di ghiaccio si sciolgono velocemente.

    Cosa ti serve:

    • Diversi stampi per torta
    • Palloncini
    • Materiali vari raccolti nel bosco
    • Acqua
    • Fettuccia, nastri di stoffa
    • Chiodi
    • Cacciavite o punteruolo
    • Lumini scaldavivande o candele cilindriche

    Portacandela gugelhopf

    Un’idea decorativa per il Natale nel bosco: il portacandela a forma di gugelhopf

    Raccogli bacche, pigne e ramoscelli e disponili in uno stampo per gugelhopf. Riempi lo stampo d’acqua e lascialo congelare all’aperto tutta la notte, a temperature sotto lo zero (in alternativa puoi metterlo nel freezer). La nostra stylist Mira ha utilizzato stampi di varie dimensioni. Il giorno dopo, capovolgi delicatamente lo stampo ed estraine il portacandela. Se fatica a staccarsi, fai scorrere sopra dell’acqua calda. A seconda della larghezza e della profondità dell’incavo, utilizza lumini scaldavivande oppure candele cilindriche. Se necessario, la fessura può essere ingrandita con un cacciavite o un punteruolo. Se la candela traballa, stabilizzala con della neve fresca.

    Palloncino di ghiaccio

    Un portacandela così sottile che sembra di vetro: il palloncino di ghiaccio

    Riempi un palloncino di acqua fredda e lascialo all’aperto tutta la notte, adagiato su un foglio di carta da forno o immerso nella neve fresca. Quando la temperatura scende a –10 °C, all’interno del palloncino si forma uno strato di ghiaccio dello spessore di 1-2 cm. Il giorno seguente, rompi il palloncino pungendolo e separalo dalla sfera di ghiaccio. Attenzione: quando lo si fora, dal palloncino esce acqua ghiacciata! Capovolgi la sfera in modo da rivolgere verso l’alto il lato piatto. Usando un cacciavite o un punteruolo, pratica nel sottile strato di ghiaccio un’apertura sufficiente ad accogliere un lumino scaldavivande.

    Ghirlanda da parete

    Un benvenuto glaciale: la ghirlanda da parete

    Anche per realizzare la ghirlanda serve uno stampo per torta. Nei mercatini dell’usato si possono scovare vecchie tortiere davvero graziose e perfette allo scopo. I passaggi sono gli stessi del portacandela a forma di gugelhopf. Il giorno dopo, estrai la ghirlanda dallo stampo e appendila sulla porta o alla parete con una fettuccia larga e un chiodo.

    Testo: Melanie Michael
    Foto: Lukas Lienhard

    Cosa ne pensi?
    Scrivi il tuo commento
    Aggiungi

    Grazie per aver inserito un contributo. Sarà verificato e reso disponibile quanto prima.

    Commenti (5)
    P. K. Nazmije 16.12.2018

    Syper anon avis

    Risposte

    Grazie per aver inserito un contributo. Sarà verificato e reso disponibile quanto prima.

    M. Heckenmeyer 07.12.2018

    Tolle Idee, hoffentlich minus Grade!

    Risposte

    Grazie per aver inserito un contributo. Sarà verificato e reso disponibile quanto prima.

    Y. Deubelbeiss 06.12.2018

    Super coole Idee. Ehm, hoffentlich wirds auch dieses Jahr kalt genug...

    Risposte

    Grazie per aver inserito un contributo. Sarà verificato e reso disponibile quanto prima.

    E. Dürler 06.12.2018

    Grazie per gli utili consigli e ricette.

    Risposte

    Grazie per aver inserito un contributo. Sarà verificato e reso disponibile quanto prima.

    P. K. Nazmije 02.12.2018

    Ce délicieux

    Risposte

    Grazie per aver inserito un contributo. Sarà verificato e reso disponibile quanto prima.

    Valutazioni

    Ti piace questa storia? Grazie della tua valutazione

      (2,7)

      Questa storia è già stata valutata da 27 persona/e.

      Ti è piaciuta questa storia?
      Condividi questa storia con i tuoi amici

      Hai già letto questi articoli?

      Listicle
      L’amore è nell’aria, ma il tempo stringe: ecco tre possibili ambientazioni per una cena di San Valentino indimenticabile con un tocco di personalità.
      Listicle
      Poco appariscente e dal colore pallido, vanta però un sapore straordinario che ha pochi rivali nel variegato mondo delle zucche. Cinque ricette per rendere omaggio alla versatilità della zucca butternut.
      Listicle
      Qual è la differenza tra un pollo e un polletto? Cos’è un cappone? E una pollanca? Cerchiamo di mettere un po’ d’ordine sull’aia.
      Trend
      È un ingrediente sottovalutato in cucina, ma il tè può valorizzare cibi dolci e salati. Ecco le varietà più adatte ai diversi cibi e gli abbinamenti ideali.

      Ricevi punti Cumulus moltiplicati per 10. Iscriviti & guadagna punti!

      Iscriviti e scopri i vantaggi

      Scopri tutti i vantaggi del club

      Iscriviti al club ed esprimi la tua opinione.
      Ti piace? Diventa un membro del club e salva questa storia
      Ti piace questa storia?
      Clicca sul cuore e salva la ricetta nella tua lista.
      Riprova più tardi.
      Al momento il server non è disponibile.